LA GRANDE GUERRA DI AUDACE SAVOIA SBARCA A ROMICS 2018

SCUOLA ROMANA FUMETTI E ASILO SAVOIA TORNANO A ROMICS CON “L’AUDACE SAVOIA & LA GRANDE GUERRA”

LA NUOVA STORIA DELLA SERIE A FUMETTI “TALENTO & TENACIA”.

Avventura a ritroso nel tempo per i ragazzi di “Audace Savoia” in occasione del Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale

Dopo il fumetto di esordio “Audace Savoia campioni in campo e nella vita” e un secondo episodio, basato sulla vicenda di Ostia, in occasione del Centenario della fine della I Guerra Mondiale ritornano le avventure de l’Audace Savoia, con un’appassionante storia a fumetti in due parti: “L’Audace Savoia e la Grande Guerra”.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la prestigiosa Scuola Romana Fumetti, è stata presentata  stamattina venerdì 6 aprile alle ore 12 a Romics 2018 alla presenza del Presidente dell’Asilo Savoia Massimiliano Monnanni, del Consigliere Regionale Paolo Ciani, alla Presidente della Commissione Scuola del Municipio VI Silvia Foriglio ed a tutti i ragazzi di Audace Savoia.

La storia è ambientata nell’ottobre 1917. Dopo la disfatta di Caporetto, un nuovo bando militare chiama al fronte i ragazzi del ’99. Tra questi ci sono anche Kevin, Lorenzo, Leonardo, tutti ex allievi dell’Asilo Savoia, che in soli due giorni si trovano al fronte, sulla linea del Piave. Qui ritrovano Aimone, anche lui ex allievo dell’Asilo, su cui si accanisce inspiegabilmente il Caporal Maggiore Sgrinfia. Dopo un rapido addestramento i tre vengono aggregati a un reggimento guidato dal Tenente Micciarelli, un veterano della guerra d’Africa plurimedagliato, per la loro prima missione in territorio nemico. Scoperti da un manipolo austriaco, vengono fatti prigionieri dalle truppe del Colonnello Von Tassen, che guida un battaglione di fanatici atleti universitari tedeschi.

“É solo l’inizio di una grande storia – spiega Massimiliano Monnanni – che lascerà il fiato sospeso a tutti i fans e gli amici di “Talento & Tenacia”, tra colpi di scena e verità inaspettate che alla fine rinsalderanno l’amicizia dei protagonisti di “Audace Savoia”, facendoli prevalere su inganni e tradimenti”.

“L’utilizzo dei fumetti – ha proseguito Monnanni – come veicolo di divulgazione delle attività di «Talento e Tenacia» permette di raggiungere un numero maggiore di lettori, grandi e piccoli, attraverso una comunicazione semplice e diretta che ha una fondamentale funzione educativa. In particolare quest’ultimo numero può fornire uno sguardo inedito su fatti storicamente cruciali per l’Italia, quelli della prima guerra mondiale, raccontati con un linguaggio innovativo, quanto uno stimolante strumento didattico per suscitare l’interesse dei più giovani per la storia”.  La scelta del fumetto consente anche di far conoscere e attualizzare una micro storia, all’interno della macro storia: quella dell’Asilo Savoia, che data 1887 e può così riavvicinarsi al sentire comune di bambini, ragazzi e famiglie, aggiornando la propria missione istituzionale. Una storia appunto apparentemente lontana e un’Istituzione che a prima vista può apparire forse “polverosa”, ma che invece è stata ed è tuttora una risorsa importante in termini di opportunità ed inclusione.

Il progetto è parte integrante del programma “Talento & Tenacia – Crescere nella legalità”, varato dall’Asilo Savoia. Grazie a questo progetto sono già più di 100 i bambini, di famiglie in situazione di disagio economico o sociale, inseriti gratuitamente nelle Scuole Calcio. Mentre per ognuno dei ragazzi che compone la rosa di “Audace Savoia” è predisposto ed attuato un percorso personalizzato di formazione, inserimento lavorativo e volontariato, trasformando a tutti gli effetti l’impegno agonistico e sportivo in una vero e proprio luogo di partecipazione e crescita collettiva ed individuale.

Alla serie a fumetti si affianca inoltre un’attività capillare nelle scuole dove, a partire dal VI Municipio di Roma, sono stati realizzati in collaborazione con la Scuola Romana dei Fumetti appositi laboratori educativi e creativo-espressivi gratuiti.

Alcune immagini della mattinata: