PREMIO “TALENTO&TENACIA”: LO SPORT CHE FORMA, INCLUDE E DIVERTE

A Piazza San Cosimato, serata del Festival “Trastevere Rione del Cinema” interamente dedicata allo sport e all’inclusione sociale. L’occasione è stata offerta  dalla consegna del Premio “Talento&Tenacia”, conferito al miglior ragazzo della Squadra “Audace” da una storica istituzione pubblica di assistenza e beneficenza romana, l’Asilo Savoia.

Alla presenza dell’Assessore regionale alle Politiche Sociali e allo Sport, Rita Visini e del Presidente della Giuria, il noto giornalista sportivo Italo Cucci, la premiazione di Samuele Maurizi – attaccante autore di una formidabile stagione e da poco ingaggiato in serie B dal Carpi – ha sancito la conclusione della prima “stagione” di un programma che, partito in sordina, ha raggiunto significativi risultati sportivi e sociali in pochissimi mesi.

“Talento&Tenacia – spiega il Presidente dell’Asilo Savoia Massimiliano Monnanni – è nato proprio per esaltare i valori più puri dello sport, utilizzando il contenitore “squadra” quale veicolo di attività sociali, formative, educative e di inserimento professionale, senza però nulla togliere all’agonismo e alla sfida e al divertimento che devono comunque animare un campionato importante quale quello di Eccellenza”.

Il programma – interamente sostenuto dall’Asilo e realizzato insieme alle ASD Audace e GdC Ponte di Nona – da un lato ha consentito l’inserimento gratuito di oltre 70 bambini appartenenti a famiglie in situazione di disagio economico o sociale nella scuola calcio e nel dopo scuola, un servizio collaterale nato specificamente per prevenire e ridurre l’allarmante dispersione ed abbandono scolastico di alcune periferie romane; dall’altro con “Audace Savoia” abbiamo costituito un vero e proprio laboratorio permanente in cui ogni ragazzo della squadra ha concordato un programma personalizzato che prevede interventi formativi, di completamento del ciclo di studi, di miglioramento delle competenze linguistiche, di sostegno all’inserimento lavorativo a partire dal settore delle professioni sportive grazie a significative partnership, quali quella con la catena di palestre Dabliu & Hard Candy Fitness che ha consentito l’inserimento professionali di alcuni nostri ragazzi.

In soli dieci mesi sono stati infatti 3 le borse lavoro assegnate, 4 i tirocini professionali avviati, 9 i ragazzi che hanno frequentato il corso di lingua inglese, 3 il corso di personal trainer, 3 il corso di preparazione per vigili del fuoco, 1 il corso di recupero scolastico che gli ha consentito di diplomarsi; 1 l’inserimento presso il Master di Management Sport Luiss-Coni; 16 gli iscritti al Laboratorio gestione centri sportivi Luiss Business School.

Inoltre a caratterizzare il Programma le numerose iniziativa di volontariato e azioni di solidarietà quali: Ospedale Bambino Gesù, Caritas Diocesana di Roma per emergenza freddo, 1522 contro la violenza sulle donne, Giornata internazionale dei diritti dei migranti, l’asta benefica per Esercito della Salvezza.

A livello educativo abbiamo poi valorizzato le storie personali dei ragazzi della squadra per costruire un percorso specifico per i più piccoli: dall’album delle figurine, distribuito negli istituti scolastici primari, al fumetto “Audace Savoia: campioni in campo e nella vita” realizzato insieme alla Scuola Romana Fumetti cui seguirà nel prossimo anno scolastico un ciclo di laboratori creativi. Anche l’inno sportivo è diventato occasione di solidarietà sociale attraverso il coinvolgimento dei ragazzi sordi dell’ISISS Magarotto e del Coro Mani Bianche Roma, nella duplice esecuzione in musica e parole e nella lingua dei segni.

“Tutta questa attività – certificata dalla vittoria nella Coppa Disciplina della Lega, quale squadra “leale fino in fondo” – ha migliorato il senso di comunità della squadra trasformandola in un gruppo solidale e coeso, con risultati sportivi e di campionato di estremo valore, consentendoci di lottare fino alla fine per il secondo posto e l’accesso ai play off”.

“Ma la vera rivoluzione è che il nostro programma non lega gli interventi di crescita formativa e di inserimento lavorativo alla permanenza in “Audace Savoia”: ai ragazzi che si sono impegnati seriamente nel programma e per varie ragioni al termine o anche durante il campionato “cambiano casacca”, diamo comunque la possibilità di proseguire il loro percorso perché i valori dello sport possono e debbono valere più della rivalità tra club, seppure dilettantistici”.

Con la nuova stagione sportiva “Talento&Tenacia” – spiega Monnanni – si arricchisce di ulteriori e nuove attività e diventerà a tutti gli effetti un’attività permanente dell’Asilo Savoia.

“Grazie alla collaborazione con il Tribunale di Roma e la Regione Lazio infatti stiamo lavorando all’apertura di una palestra a vocazione sociale ad Ostia, in una struttura di oltre 1000 mq sottratta alla criminalità organizzata in grado di offrire attività ginnica e sportiva a fasce sociali disagiate in forma gratuita e “family friendly” con costi accessibili a tutti”.

“Per fare questo è stata costituita una start up “Audace Savoia – Talento&Tenacia” sotto forma di società sportiva dilettantistica, dove potranno trovare impiego anche ma non solo tutti i ragazzi della Squadra che hanno già intrapreso una serie di attività formative e sono impegnati, insieme ad altre ragazze e ragazzi selezionati tramite avviso pubblico, in un corso di management sportivo organizzato dalla Luiss Business School”.

“Anche il Premio Talento&Tenacia – anticipa Monnanni – verrà rivoluzionato. Vogliamo che i valori alla base del nostro programma si incontrino con tutti i ragazzi in grado di cogliere questa opportunità. E’ quindi nostra intenzione – e ci stiamo già lavorando insieme al Direttore Italo Cucci – impostare una nuova formula in grado di coinvolgere anche le altre squadre di Eccellenza del Lazio, in modo da arrivare a selezionare e premiare chi lo merita anche se non milita in “Audace Savoia”. Penso che sia il modo più concreto per dimostrare che “Talento&Tenacia” può e deve sempre più essere un valore aggiunto per tutto il calcio dilettantistico laziale in un ottica di inclusione e promozione sociale.